Potenziate la vostra biblioteca

Un nuovo modo di preservare il patrimonio culturale

La maggioranza dei nuovi materiali che vengono pubblicati oggi è creata in formato digitale e una grande percentuale di essi rimarrà unicamente in tale formato per sempre. Inoltre, un’enorme quantità di materiali meno recenti che non erano stati creati in formato digitale, sta passando attraverso processi di digitalizzazione finalizzati a consentire una migliore conservazione ed accessibilità.
 
Le biblioteche nazionali e gli archivi storici e culturali di tutto il mondo, cui è stato affidato il compito di conservare la memoria collettiva e il patrimonio culturale del loro Paese, stanno affrontando in modo sempre più attivo la problematica della conservazione del digitale. 
 
Per aiutare queste Istituzioni a portare a termine la loro missione ed assicurare che le collezioni che fanno parte del patrimonio culturale rimangano accessibili per le generazioni future, Ex Libris offre un sistema di conservazione del digitale altamente scalabile, sicuro, e facile da gestire.
 
 

La Sfida della Conservazione del Digitale

  • Dimensioni: In conseguenza dell’incredibile aumento di materiali creati elettronicamente e in digitale dell’ultimo decennio, le collezioni nazionali contengono oggi molti milioni di oggetti digitali, fra i quali stampe digitalizzate, articoli in formato elettronico, audiovisivi e siti Web.

  • Ciclo vitale: Le pubblicazioni elettroniche, come ad esempio i siti Web, sono soggette ad aggiornamenti continui che danno luogo a cicli vitali più brevi. Un sistema di conservazione del digitale deve quindi supportare puntuali attività di ingest di grandi quantità di nuovi materiali digitali e, allo stesso tempo, avere la capacità di gestire versioni diverse degli stessi materiali.

  • Formato: Mentre i formati digitali continuano a mutare nel tempo, le Istituzioni devono garantire che i contenuti da loro gestiti vengano conservati per essere visualizzati, ascoltati ed esplorati anche in futuro, ciò nonostante che la tecnologia originale con la quale erano stati creati possa diventare obsoleta.

Collegare Passato, Presente e Futuro

Progettato in collaborazione con la National Library of New Zeland e sottoposto alle valutazioni di un gruppo internazionale di Istituzioni rinomate per il loro ruolo di leaders e di innovatori, Ex Libris Rosetta permette a Istituzioni nazionali e culturali di conservare il patrimonio del passato facendo leva sulle più attuali tecnologie, a beneficio delle generazioni future.

  • Scalabile: Costruito sulla base di un’architettura distribuita che può supportare molteplici flessibili configurazioni di server, il sistema è destinato a gestire collezioni digitali di dimensioni estremamente vaste. Grazie alla separazione dell’archivio permanente da quello di lavoro, esso offre la sicurezza e la ridondanza richieste per garantire la sicurezza delle collezioni.

  • Espandibile: Ex Libris Rosetta supporta le necessità funzionali di Istituzioni che ricevono grandi numeri di oggetti digitali su base continuativa. Caricamenti batch, zone di staging, e molteplici gerarchie di deposito permettono agli utenti di gestire le attività di ingest di nuovi materiali in modo efficace ed efficiente.

  • Flessibile: Semplici opzioni di set up permettono alle Istituzioni di configurare il sistema affinché esso possa supportare i loro requisiti specifici ed aderire alle linee guida degli specifici organi di governo.

  • Basato sugli standard: Basato sul modello Open Archival Information System (OAIS) e conforme ai requisiti del Trusted Digital Repository, il sistema fornisce alle Istituzioni nazionali l’infrastruttura e la tecnologia necessarie per la conservazione, facilitando l’accesso alle collezioni che fanno parte del patrimonio culturale digitale da loro tutelato.

  • Accessibile: Il delivery di oggetti digitali conservati è abilitato attraverso i viewers più idonei ai tipi di formati in costante evoluzione—forniti come parte del sistema e attraverso applicativi di terze parti.  Grazie alle sue funzionalità di integrazione, il sistema può accettare richieste di delivery da applicazioni di discovery e delivery, come ad esempio Primo, pur mantenendo la capacità di garantire che i diritti di accesso a livello di singolo item vengano rispettati.


Ogni Istituzione ha la sua storia: preserva la tua con Rosetta!


Rosetta White Paper - NEW!


Rosetta Product Description


Collection Support in Rosetta - NEW!


Casi di Studio

National Library of New Zealand
 
Preserving Digital Heritage at the National Library of New Zealand

The National Library of New Zealand identified digital preservation
as an important part of its mission and one that required immediate action. 


Opuscolo illustrativo

 


RSS